Benvenuti nel fantastico mondo della tecnologia in Italia /1

Benvenuti nel fantastico mondo della tecnologia in Italia /1

Benvenuti nel mio blog personale. Ho deciso che il sito della mia azienda, di cui sono project manager, non potesse non ospitare un mio spazio personale.

Nella vecchia versione del sito, la sezione era stata prevista, poi per motivi di tempo non era mai stata utilizzata se non all’inizio per qualche articolo tecnico. In questo blog pubblicherò pensieri, suggerimenti tecnici, blocchi di programmazione. Non pubblicherò contenuti con rilevanza politica. Ormai la rete è satura di populismo, false notizie, internet è diventato il mezzo per eccellenza per screditare, denigrare, fare mobbing e bullismo e per quanto i legislatori stiano cercando di arginare il fenomeno, il confine tra la libertà di parola e la censura è sempre una linea mobile dove per egoismo della gente si è pronti a spostarla all’occorrenza. Io personalmente ne resterò fuori, anche se oggi sono abbastanza velenoso e voglio condividere con voi cosa penso della tecnologia e della connettività nel nostro Paese.

Benché questo inizio d’anno sia stato produttivo sotto molti punti di vista, rimango sconcertato e un pò mi sento in ostaggio dei limiti che l’Italia offre tecnologicamente.

Se da un lato il nostro Paese è pieno di persone capaci che ogni giorno a fatica muovono gli ingranaggi produttivi del sistema, non si può non notare con smarrimento il flop iniziale del discorso relativo alla fatturazione elettronica, accentuato soprattutto dal fallimento totale di una delle piattaforma predisposte, che sembrava promettere mari e monti a un prezzo molto concorrenziale. Oltre ai noti problemi che sono sorti da parte dei sistemi dell’ AdE e della solita e prevista impossibilità a reggere il carico di lavoro, nonostante le simulazioni dicessero il contrario.

Ma questo è solo uno degli aspetti, anzi per la precisione l’ultimo in termini cronologici, che è stato rilevato.

L’affidabilità delle linee internet

Circa un anno e mezzo fa la mia società ha messo su un servizio WiFi per un ristorante/pizzeria locale. Il sistema usato è strettamente legato alla presenza di internet. Il locale ha una connessione FTTH, per chi non lo sapesse, la FTTH identifica il cavo a fibra ottica fino al router.

Per ovvii motivi di funzionamento che non sto a spiegarvi, se la linea internet viene a mancare, il sistema per protezione resetta la password del WiFi che normalmente cambia due volte al giorno. Dato che ogni volta che la password WiFi viene resettata, il sistema invia un’email di controllo, il fatto che questa si resetti continuamente in alcuni giorni, la dice lunga sull’affidabilità della linea, visto che se non ci fossero le interruzioni di connessione, la password verrebbe resettata solo agli orari previsti.

Fabrizio.